Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Partecipazione dell’Ambasciatore Augusto Massari alla conferenza “Beyond duty” organizzata presso la Azerbaijan Diplomatic Academy per commemorare le vittime dell’olocausto

Data:

25/01/2018


Partecipazione dell’Ambasciatore Augusto Massari alla conferenza “Beyond duty” organizzata presso la Azerbaijan Diplomatic Academy per commemorare le vittime dell’olocausto

L’Amb. Augusto Massari ha preso parte oggi alla conferenza dal titolo : “Beyond duty: diplomats recognized as righteous among the nations”, organizzata dall’Ambasciata d’Israele in Azerbaigian e dalla Azerbaijan Diplomatic Academy (ADA), nel giorno della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata ogni anno per commemorare le vittime dell'Olocausto. La conferenza si è tenuta presso la sala Majlis della ADA. Per l’occasione è stata esibita una mostra per raccontare le gesta di molti diplomatici di diversi Paesi che durante gli anni della seconda guerra mondiale hanno salvato la vita a migliaia di ebrei andando oltre il loro dovere d’ufficio (“beyond duty”).
L’Amb. Massari, nel corso del suo intervento, ha citato la filosofa Hanna Arendt dove mette in evidenza che la “banalità del male” – osservata nei funzionari nazisti durante la seconda guerra mondiale – origina dal distacco dalla realtà, dall’incapacità di giudizio e quindi dalla tendenza a subire clichés: un rischio che può correre anche il funzionario diplomatico dell’epoca attuale.
All’evento, aperto dal Vice Rettore della ADA, Sig Fariz Ismailzade e dall’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata israeliana, Avital Rosenberg, hanno preso parte anche gli Ambasciatori di Germania, Giappone e Polonia, oltre al rappresentante del National Information Officer di UN DPI, Rashad Huseynov.


347