Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Nuove norme sulla registrazione del soggiorno in Azerbaijan

La registrazione dei connazionali che fanno il loro ingresso in Azerbaijan per un soggiorno eccedente il periodo di 30 giorni (ad esempio per lavoro/affari) è stata semplificata. A partire dal 1 aprile del 2013 i connazionali NON devono più registrare personalmente la propria presenza presso l’Ufficio di Immigrazione della Repubblica dell’Azerbaijan (“State Migration Service”).
Tale adempimento – obbligatorio nel caso in cui il soggiorno ecceda i 3 giorni – sarà infatti a carico dell’istituzione ospitante (es. albergo, centro spa, pensionato, campeggio, ospedale, proprietario di casa, ecc.) che dovrà presentare all’autorità competente locale (Ufficio di Immigrazione della Repubblica dell’Azerbaijan) il formulario di domanda di registrazione con la fotocopia del passaporto del connazionale entro 3 (tre) giorni lavorativi.
Dopo aver ricevuto la domanda, l’autorità competente registrerà lo straniero e notificherà alla parte ricevente l’avvenuta registrazione entro 24 ore.
La registrazione ha la stessa durata del visto. Per coloro i quail sono esentati dal visto (titolari di passaporto di servizio/diplomatico) essa è valida per 90 giorni.
Per la registrazione NON si paga alcuna tassa.
Nel caso di rimpatrio o di cambio di residenza la persona o l’istituzione ospitante informano l’autorità competente, la quale cancella la registrazione.
Si ricorda infine che i connazionali che – dopo aver fatto ingresso nel paese – intendono prolungare la durata del visto (anche turistico), devono recarsi entro 7 giorni dalla scadenza del visto presso l’Ufficio Immigrazione accompagnati dal datore di lavoro/parte invitante. Essi dovranno produrre la documentazione necessaria (disponibile qui: http://www.migration.gov.az/index.php?section=012&subsection=065&lang=en&pageid=412) e compilare un modulo volto ad ottenere l’estensione dell’autorizzazione alla permanenza nel paese (disponibile qui: http://www.migration.gov.az/index.php?section=012&subsection=065&lang=en&pageid=412 ). 
L’eventuale rilascio dell’autorizzazione è subordinato al pagamento di 30 AZN.
Non verrà consentito di lasciare il paese a coloro ai quali il visto di ingresso sia già scaduto. In tal caso, al connazionale verrà impedito l’imbarco in aeroporto.
Egli dovrà recarsi personalmente all’Ufficio di Immigrazione e pagare una multa (in contanti) compresa fra i 300 ed i 400 AZN.
Ulteriori informazioni sono disponibili – anche in inglese – sul sito dell’Ufficio di Immigrazione della Repubblica dell’Azerbaijan: 
www.migration.gov.az.