Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Campagna archeologica in Gobustan

Proseguono con importanti risultati le attività di ricerca nella Riserva storico-artistica nazionale del Gobustan. La missione archeologica “Origine, sviluppo e dispersione dell’arte preistorica in Asia occidentale: GOBUSTAN” è finanziata per il secondo anno consecutivo dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Grazie alle attività di scavo, allo studio delle incisioni rupestri e all’analisi dei materiali archeologici rinvenuti,  l’Università di Ferrara, assieme ad altre Istituzioni italiane e internazionali, contribuirà alla definizione della cronologia di migliaia di figure preistoriche scolpite nella roccia. Le datazioni e le analisi dei materiali di scavo, unitamente alle indagini geologiche, permetteranno di meglio determinare le più antiche fasi di insediamento in Gobustan, il significato dell’arte rupestre rispetto agli spazi di vita quotidiana durante il Palaeolitico, gli stili di vita delle prime comunità umane vissute nel Caucaso, nonché di stabilire somiglianze e differenze, e quindi relazioni culturali tra l’arte rupestre del Gobustan e quella dell’Europa occidentale.

La partecipazione italiana in tale progetto scientifico è di grande importanza per la riscoperta del patrimonio storico culturale dell’Azerbaigian, favorendo sempre più la presenza del Paese nei consessi scientifici internazionali: https://youtu.be/TC-b2siDzOg